gototopgototop
                                                    RSS Feed RSS

newsletter


Maurizio Artusi
La tavola si veste di azzurro al Pietro Piazza di PalermoPDFStampaE-mail
Sabato 22 Aprile 2017 10:05
Scritto da Maurizio Artusi

CucinaAzzurro2017 01Il Presidente APCPPA Perna e il Preside MaranoDa parte dell'A.P.C.P.PA., Culinary Team Palermo, ma soprattutto da Le Soste di Ulisse, l'associazione che annovera tra le fila dei suoi soci la migliore ristorazione e accoglienza dell'isola, c'è una grande attenzione verso le nuove leve ed i potenziali talenti della cucina siciliana. L'occasione per selezionare i più promettenti di Palermo e provincia è arrivata lo scorso 12 Aprile 2017, presso l'IPSSEOA Pietro Piazza di Palermo si sono infatti svolti ben tre eventi in uno, tutti organizzati e gestiti dalle già citate associazioni ed enti, con la collaborazione dell'A.M.I.R.A. Palermo, l'associazione nazionale dei maitre, infatti in uno dei concorsi era coinvolta anche la sala.

La giornata era stata intitolata "La tavola si veste di azzurro", una seconda edizione, questa, di nuovo dedicata al pesce azzurro, ai grani antichi ed ai legumi, tre importanti categorie di alimenti tipici della Dieta Mediterranea. La mattinata è iniziata con l'apertura della mostra propedeutica alla selezione interna dedicata ai nuovi componenti del Culinary Team Senior, Junior e Decorators, poi contemporaneamente si sono svolti il concorso di cucina e sala, dedicato agli alunni degli alberghieri di Palermo e provincia ed infine, novità di quest'anno, anche un'altra importante gara, organizzata con la collaborazione de Le Soste di Ulisse e intitolata "Enrico Briguglio per una Sicilia autentica", in onore del fondatore e a lungo presidente del sodalizio oggi diretto dallo Chef bistellato Ciccio Sultano, che ha messo in palio la partecipazione alla finale che si svolgerà a Ragusa il 3 Maggio, durante la quale si deciderà a chi assegnare una borsa di studio utile per frequentare il Master della Cucina Italiana di Creazzo (VI).

CucinaAzzurro2017 02Carlo Hassan e Jack Bruno, membri della giuriaIl concorso, riservato agli alunni delle terze classi degli istituti alberghieri di Palermo e provincia, ha privilegiato il lavoro di squadra di una coppia, suddiviso tra cucina e sala, durante il quale un concorrente ha cucinato un piatto e l'altro si è occupato del servizio e dell'abbinamento con i vini, doppie le professionalità e doppie le valutazioni, infatti la giuria era composta da grandi professionisti, ne citerò in ordine alfabetico solo due tra i più rappresentativi: Jack Bruno per la cucina e Carlo Hassan per la sala.

Questa competizione è stata vinta da Giacomo GaglioVitalessia Puleo dell'Istituto Danilo Dolci di Partinico (PA), accompagnati dal prof. Giuseppe Aquilino, con il "Turbantino di spatola su macco di fave con rollino di sarda e Vastedda del Belice in crosta di pane nero e varietà di ortaggi". Secondo e terzo posto è toccato rispettivamente agli allievi degli istituti alberghieri Pietro Piazza e Paolo Borsellino, entrambi di Palermo.

CucinaAzzurro2017 03La giuria del concorso Soste di UlisseRiservata solo agli alunni di 4a e 5a classe è stato invece il concorso "Enrico Briguglio per una Sicilia autentica", una vera e propria preselezione di coloro che il 3 Maggio si contenderanno l'ambita borsa di studio del Master di Creazzo. In questo caso la giuria è stata composta, in ordine alfabetico, con le migliori professionalità del settore, Nino Aiello, giornalista enogastronomico, Giovanni Cappello, pastry chef dell'omonima pasticceria di Palermo, Giuseppe Costa, chef stellato de Il Bavaglino di Terrasini (PA), Giuseppe Giuliano, coatch del Culinary Team Palermo, Tony Lo Coco, chef stellato de I Pupi di Bagheria e membro del direttivo delle Soste di Ulisse, Fabio Potenzano, chef, consulente e docente in diversi corsi e scuole italiane, Pietro Pupillo, chef e docente dell'alberghiero Piazza, Franco Virga, imprenditore della ristorazione di qualità.

CucinaAzzurro2017 04Il piatto del vincitore Ibrahim MucaIl fortunato che accederà alla finale di Ragusa è Ibrahim Muca, studente della 5a classe del Pietro Piazza, scelto grazie al suo piatto “Sapori Mediterranei”. Ibrahim è di origini albanesi, ma sin da piccolo ha vissuto nel nostro paese, nei suoi piatti però sembra che non ci siano contaminazioni balcaniche, ma incalzato dai giudici ha immaginato un ponte tra le due culture gastronomiche a base di zuppe e verze, ingredienti in fin dei conti comuni anche nella nostra Sicilia.

Uno degli obiettivi di questa intensa kermesse, dedicata alla qualità ed al talento in cucina, era chiaramente quello di avvicinare scuola e alta ristorazione, soprattutto con il concorso curato da Le Soste di Ulisse, attività sicuramente meritoria e indispensabile per lo sviluppo della ristorazione di tutta l'isola, oggi trainata da Ragusa e provincia, ma a questo aggiungerei che non vanno trascurati altri due importantissimi anelli di questa catena, cioè gli imprenditori della ristorazione ed i clienti, sono questi ultimi che con la loro scelta, in fin dei conti, creano le condizioni per cui un locale possa ritenere utile investire nell'alta ristorazione, sono i clienti da curare e far crescere, perchè creando la domanda automaticamente arriverà poi l'offerta da parte degli imprenditori, diversamente si creeranno solo bravi cuochi che partiranno per migliorare le proprie esperienze, ma per come siamo tristemente abituati, poi non torneranno più, regalando ad altre regioni d'Italia o all'estero, per l'ennesima volta, le nostre migliori professionalità nel campo della cucina. Pertanto, a quando delle iniziative serie per far crescere i clienti? Io nel mio piccolo, tramite questo sito web ed eventi vari ci provo dal 2009.

ALBUM: 2017-04-12 La cucina si veste d'azzurro, ma con le giacche bianche
Loading...


 



Valutazione CucinArtusi.it:




Schede e indirizzi utili:


Tags:

 

Su questo sito web si può liberamente leggere
e spero che possiate anche imparare qualcosa di nuovo,
ma una cosa vi raccomando: non rubate materiali e idee,
non rubate per rispetto del lavoro altrui,
non rubate perchè perdereste l'onestà,
non rubate perchè diventereste dei ladri,
non rubate perchè i furti non si possono nascondere a lungo,
non rubate perchè tanto non riuscirete mai a copiare l'originale,
non rubate perchè ciò non indica mai furbizia, ma tanta inettitudine
e chi ruba anche una sola volta sarà ladro e inetto per sempre.
-------
Il materiale presente all'interno di questo sito è frutto originale
del suo autore ed è quindi protetto da copyright.
E' vietata la copia, anche parziale, senza esplicita autorizzazione di CucinArtusi.it.
Tutte le valutazioni espresse nel sito sono da considerarsi
libere opinioni dell'autore delle stesse.

Licenza Creative Commons
CucinArtusi.it by Maurizio Artusi is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License.

Cerca produttori

Il video di CucinArtusi.it


Facebook

Twitter

Google Plus

LinkedId