gototopgototop
                                                    RSS Feed RSS

Maurizio Artusi
La nuova F.I.P. Sicilia all'insegna della collaborazionePDFStampaE-mail
Mercoledì 25 Marzo 2015 14:08
Scritto da Maurizio Artusi

PresentFIP 01Il delegato Sicilia Graditi con il vice CatalanoAnno nuovo, vita nuova alla FIP Sicilia, la Federazione Italiana Pasticceri, dopo la nomina di Mario Graditi a delegato regionale, ha rinnovato i suoi vertici presentando nomi e programma lo scorso 23 Marzo 2015 presso l'aula dimostrazioni della Glovi Group di Palermo eletta a sede principale di corsi e riunioni, invece come sede secondaria è stata identificata la Vaps Arredamenti, nel vicino paese di Bagheria.

Figlio d'arte di Filippo Graditi, dell'omonima pasticceria di Misilmeri (PA), poco più che trentenne, Mario ha dimostrato di avere le idee chiare riguardo l'associazione poichè, con sicurezza, ha subito svelato l'indirizzo che intende seguire invitando i rappresentanti di altre due associazioni: Lorenzo Aiello, fiduciario provinciale eventi FIP, Federazione Italiana Pizzaioli, e Mario Puccio, vice presidente dell'A.P.C.P.PA., Associazione Provinciale Cuochi e Pasticceri di Palermo, diretta federazione della FIC nazionale. La sua intenzione è quella di collaborare con altre realtà associative di diverse discipline al fine di creare uno scambio di know-how tra tutti i membri delle stesse. Gli accordi sono in via di definizione, ma non ho dubbi sul loro buon esito, poichè questo significherebbe elevare la qualità di rappresentanza della Sicilia durante le partecipazioni nazionali, andando a coprire tutti gli ambiti coinvolti dalla ristorazione: cucina, pasticceria e pizzeria, rimanere fuori da quest'ambizioso, ma possibile progetto, sarebbe folle.

 

PresentFIP 02Il numeroso pubblico intervenutoQuesto è uno dei "segreti" del mandato conferito a Mario Graditi, e proprio io che scrivo ormai da anni di associativismo, relativamente all'ambito agroalimentare, non posso che supportarlo. Il principale male della nostra economia, a tutti i livelli, è proprio la mancanza di sinergie, quella che io chiamo la "C" del cooperativismo, una parola che ci potrebbe far cavalcare la globalizzazione invece che subirla passivamente. Il concetto è quello di rimanere piccoli, ma mettersi assieme per poter avere la voce da grandi. Poi c'è un'altra "C", quella della certificazione, riferita ai prodotti dell'agroalimentare, ma nel caso in questione potrebbe valere per i corsi e le ulteriori specializzazioni riassumibili con l'espressione "qualificazione degli individui". Infine la terza ed ultima "C" è quella di comunicazione, nella quale mi pare Mario Graditi stia riuscendo bene, nominando Maria Grazia Rizzo come responsabile della pagina Facebook e prossimamente del sito Internet che si pensa di realizzare al più presto con l'aiuto della FIP nazionale.

PresentFIP 03Giuseppe Sparacello, Fabio Pacuvio e M.G.RizzoAdesso, però, passiamo ai nomi, tra i quali ho trovato tanti amici, grandi professionisti.

Giovanni Catalano vice presidente, Fabio Pacuvio responsabile Palermo centro, Giuseppe Sparacello, responsabile per Palermo orientale, Maria Grazia Rizzo responsabile cake design e comunicazione, Massimo Giambelluca, responsabile per Palermo occidentale, Antonino Mineo delegato per Trapani, Antonio Stella delegato per Caltanissetta, Soccorso Colosi delegato per Messina, Alfonso Barone delegato per Siracusa, Concetto Cicero delegato Ragusa, Lillo Freni responsabile risorse territorio.

L'occasione è stata inoltre propizia per realizzare una sorta di demo di pasticceria dolce e salata, preparata dallo staff di Palermo.

Le mie tre "C" ci sono tutte, adesso sta ai delegati concretizzarle, non solo per la federazione, ma soprattutto per la loro terra di Sicilia che ne ha tanto bisogno.

 

 



Valutazione CucinArtusi.it:




Schede e indirizzi utili:


Tags:

 

Su questo sito web si può liberamente leggere
e spero che possiate anche imparare qualcosa di nuovo,
ma una cosa vi raccomando: non rubate materiali e idee,
non rubate per rispetto del lavoro altrui,
non rubate perchè perdereste l'onestà,
non rubate perchè diventereste dei ladri,
non rubate perchè i furti non si possono nascondere a lungo,
non rubate perchè tanto non riuscirete mai a copiare l'originale,
non rubate perchè ciò non indica mai furbizia, ma tanta inettitudine
e chi ruba anche una sola volta sarà ladro e inetto per sempre.
-------
Il materiale presente all'interno di questo sito è frutto originale
del suo autore ed è quindi protetto da copyright.
E' vietata la copia, anche parziale, senza esplicita autorizzazione di CucinArtusi.it.
Tutte le valutazioni espresse nel sito sono da considerarsi
libere opinioni dell'autore delle stesse.

Licenza Creative Commons
CucinArtusi.it by Maurizio Artusi is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License.

Facebook

Twitter

LinkedId

Cerca produttori

Il video di CucinArtusi.it