gototopgototop

Maurizio Artusi
Due laboratori di TempuricapunaPDFStampaE-mail
Lunedì 20 Settembre 2010 17:15
Scritto da Maurizio Artusi


Vai a: aggiornamenti, valutazioni, schede, indirizzi e riferimenti dell'articolo

Tempuricapuna_2010_1Sabato 18 Settembre, trovandomi a passare da San Vito Lo Capo, non ho resistito alla tentazione di andare a trovare i ragazzi della Feedback impegnati nell'organizzazione di Temporicapuna, una manifestazione di promozione del pesce azzurro che ormai da alcuni anni introduce, precedendo di una settimana, il più grande e importante Couscous Fest. Sono riuscito a fare ben due laboratori, a cavallo dell'ora di pranzo, con due chef della zona: Katia Abrignani del ristorante sanvitese Gnà Sara e Gianni Zichichi, titolare del ristorante Nannì di Erice, anch'esso impegnato, nel periodo estivo, con un locale a San Vito.

Tempuricapuna_2010_2La prima degustazione ha visto protagonista la palamita, pesce azzurro considerato lontano cugino del tonno, via di mezzo tra quest'ultimo e lo sgombro, è stato utilizzato da Katia Abrignani per realizzare un'ottima caponata. La melanzana è stata sostituita dalla mela verde, poi il solito agrodolce, cipolle, mandorle crude e dei tocchetti di palamita fritti in modo perfetto. Semplice ma un pò laborioso da realizzare, dai sapori puliti, anche se, secondo me, l'aceto copriva un pò gli altri profumi e sapori, un agrodolce più leggero avrebbe valorizzato meglio gli ingredienti. Durante la degustazione, condotta da Laura Ravaioli, chef televisiva, si sono succeduti anche Ninni Ravazza, grande esperto del mare trapanese e Giacomo Pappalardo, Assessore alla pesca del Comune di San Vito. Il vino abbinato è stato il Grecanico di Mandrarossa forse con un pò troppa acidità per i miei gusti.

Tempuricapuna_2010_3Dopo una breve pausa ecco arrivare il momento di un pesce azzurro a me molto caro: la spatola. La seconda degustazione ha visto protagonista il giovanissimo chef Gianni Zichichi che ha preparato un involtino di spatola con una farcia di pancarrè, zesta e succo d'arancia, pinoli tostati, uva passa e cipolla soffritta. Semplice e di effetto si è rivelato un'ottima esperienza gustativa grazie anche al Fiano di Mandrarossa che, con la sua morbidezza e sapidità, ha accompagnato degnamente il piatto. Anche questo laboratorio è stato condotto da Laura Ravaioli coadiuvata da Ninni Ravazza, dal Sindaco Matteo Rizzo e dall'Assessore al Turismo Paolo Graziano, entrambe del Comune di San Vito.





Valutazione CucinArtusi.it in "artusini":




Schede e indirizzi utili:


Tags:

 

Su questo sito web si può liberamente leggere
e spero che possiate anche imparare qualcosa di nuovo,
ma una cosa vi raccomando: non rubate materiali e idee,
non rubate per rispetto del lavoro altrui,
non rubate perchè perdereste l'onestà,
non rubate perchè diventereste dei ladri,
non rubate perchè i furti non si possono nascondere a lungo,
non rubate perchè tanto non riuscirete mai a copiare l'originale,
non rubate perchè ciò non indica mai furbizia, ma tanta inettitudine
e chi ruba anche una sola volta sarà ladro e inetto per sempre.
-------
Il materiale presente all'interno di questo sito è frutto originale
del suo autore ed è quindi protetto da copyright.
E' vietata la copia, anche parziale, senza esplicita autorizzazione di CucinArtusi.it.
Tutte le valutazioni espresse nel sito sono da considerarsi
libere opinioni dell'autore delle stesse.

Licenza Creative Commons
CucinArtusi.it by Maurizio Artusi is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License.

Facebook

Twitter

YouTube

Cerca produttori

Il video di CucinArtusi.it