gototopgototop

Rosa Basile
2° Concorso Terra MiaPDFStampaE-mail
Lunedì 18 Marzo 2013 12:22
Scritto da Rosa Basile


Vai a: aggiornamenti, valutazioni, schede, indirizzi e riferimenti dell'articolo

TerraMia2013 1I concorrenti di cucinaA due passi dalla Vucciria, uno dei quartieri più popolari di Palermo, e più precisamente al pub Tina Pica, lo scorso 10 Marzo 2013, si è svolta la seconda edizione del Concorso Terra Mia, manifestazione organizzata dall'Associazione Accademia della Cucina Siciliana.

L'Accademia ha dato la possibilità ai giovani chef under 30 di trascorrere una giornata all'insegna dell'amicizia partecipando ad un concorso che nell'edizione precedente comprendeva solo le categorie di cucina e di pasticceria mentre quest'anno, invece, è stato esteso con la categoria bar, dando la possibilità di partecipare anche ai giovani specializzandi che si sono confrontati nella realizzazione di un cocktail. A concorrere nelle varie categorie erano presenti alunni dell'I.P.S.S.A.R. "Paolo Borsellino" e del "Pietro Piazza" di Palermo, ma anche professionisti meno giovani sempre sotto i 30 anni, in particolare alla gara bar hanno partecipato i ragazzi provenienti dal 3° anno scolastico dell'istituto Borsellino, coordinati dal docente Vincenzo Siragusa, socio fondatore dell'Accademia ed attuale Vice Presidente. La sfida di cucina e pasticceria consisteva nella realizzazione di piatti con almeno 5 prodotti a km zero, da qui il titolo Terra Mia.

Circa una trentina di ragazzi hanno partecipato all'evento, ritrovandosi a condividere insieme una giornata all'insegna del rispetto, dell'amicizia e della sana competizione, proprio il piacere di confrontarsi amichevolmente è stato l'ingrediente fondamentale per l'ottima riuscita del concorso.

TerraMia2013 2Rosa Basile, Vincenzo Siragusa e Maurizio MessinaAurelio Garonna, Presidente dell'Accademia, ha voluto fortemente che a giudicare i concorrenti fossero personaggi di un certo rilievo nel campo della ristorazione. Infatti, a presiedere la giuria del concorso è stato chiamato Maurizio Messina, Presidente del Chaine des Rotisseurs di Trapani, associazione di origine francese nata nel 1248 circa, oggi riconosciuta in tutto il mondo, che riunisce gastronomi e ristoratori di tutti i continenti, a contraddistinguerli è il collare che i soci con più cariche indossano. Gli altri componenti della giuria tecnica nel settore cucina erano: Angelo Franzò, Giovanni Lorenzo Montemaggiore, Stefano Sanfilippo e Rosario Seidita. Per quanto riguarda il settore pasticceria la giuria era composta da: Giovanni Cappello, Giovanni Catalano, Francesco Palumbo e Roberto Pennino. Infine, a giudicare il settore bar erano presenti Antonio Barbarà, Pietro Gambino, Pietro Geraci, Nino Li Causi, Toni Pergola e Pietro Randazzo.

I ragazzi che hanno partecipato nella categoria cucina si sono aggiudicati i seguenti posti in classifica:

1° Giuseppe Fazio;
2° Giusi Madonia;
3° Mario Lo Galbo;
4° Giovanni Priolo;
5° Gaetano Serio;
6° Pietro Geraci;
7° Serafino La Corte;
8° Angelo Calabrese;
9° Sergio Di Blanda.

Questa, invece, la classifica della categoria pasticceria:

1° Fabrizio Cannone;
2° Santi Citarda;
3° Salvatore Mulone;
4° Mario Tomasino;
4° Riccardo Di Giovanni;
5° Salvatore Di Bella.

I ragazzi impegnati nel settore bar hanno gareggiato preparando 3 cocktail: Negroni, Martini e Bacardi, per ognuno dei quali è stato premiato un vincitore:

come miglior Negroni, Christian Croce;
come miglior Bacardi, Mirko D'Elia;
come miglior Martini: Gomintong Ritizel.

Gli altri partecipanti erano Filippo Andrea, Filippo Carciola, Alessia Gambino, Gianluigi Lo Verde e Salvatore Vallecchia.

A tutti i ragazzi che hanno partecipato al concorso è stato rilasciato un attestato di partecipazione e una medaglia, mentre ai vincitori dei primi tre posti è stata consegnata una targa e delle sculture in vetro.

TerraMia2013 4Domenico Rosciglione, C.Migliore ed Enzo RosciglioneDurante la giornata l'attenzione si è spostata all'esterno del Tina Pica, dove si è svolta una dimostrazione pratica della lavorazione dello zucchero guidata dal Maestro Vincenzo Rosciglione, nonché socio fondatore dell'Accademia, e da alcuni suoi collaboratori e familiari, la sorella Franca Rosciglione ed i giovani Domenico Rosciglione e Carmelo Migliore. I Rosciglione hanno realizzato alcuni pupi di zucchero (pupaccene) riscuotendo grande interesse anche dai passanti. La famiglia Rosciglione continua la prestigiosa arte della pasticceria siciliana, tramandata da padre a figlio, fino ai giorni nostri, essi sono fortemente legati ai segreti del mestiere, mantenendo impegno e dedizione con uno sguardo al passato e un occhio al futuro.

TerraMia2013 5Un momento della premiazione finaleLa manifestazione si è conclusa con la premiazione dei concorrenti e con l'intervento di Beppe Palmigiano, uno dei titolari del Tina Pica, di Aurelio Garonna e di Maurizio Messina, affiancato da Roberto Vivaldi, Presidente palermitano della Chaine des Rotisseurs. Infine, grande è stata la soddisfazione degli organizzatori nel vedere gareggiare giovani concorrenti che hanno dimostrato un ottimo livello di preparazione. L'Accademia comunque non si limita solo a realizzare concorsi, ma è impegnata soprattutto nella formazione e nella specializzazione di tutti coloro che vogliono mantenere e perpetuare la tradizione gastronomica della cucina siciliana.



 



Valutazione CucinArtusi.it in "artusini":




Schede e indirizzi utili:


    Tags:

     

    Su questo sito web si può liberamente leggere
    e spero che possiate anche imparare qualcosa di nuovo,
    ma una cosa vi raccomando: non rubate materiali e idee,
    non rubate per rispetto del lavoro altrui,
    non rubate perchè perdereste l'onestà,
    non rubate perchè diventereste dei ladri,
    non rubate perchè i furti non si possono nascondere a lungo,
    non rubate perchè tanto non riuscirete mai a copiare l'originale,
    non rubate perchè ciò non indica mai furbizia, ma tanta inettitudine
    e chi ruba anche una sola volta sarà ladro e inetto per sempre.
    -------
    Il materiale presente all'interno di questo sito è frutto originale
    del suo autore ed è quindi protetto da copyright.
    E' vietata la copia, anche parziale, senza esplicita autorizzazione di CucinArtusi.it.
    Tutte le valutazioni espresse nel sito sono da considerarsi
    libere opinioni dell'autore delle stesse.

    Licenza Creative Commons
    CucinArtusi.it by Maurizio Artusi is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License.

    Cerca produttori