gototopgototop

Maurizio Artusi
Pizzeria Covo dei BraviPDFStampaE-mail
Sabato 24 Ottobre 2020 12:23
Scritto da Maurizio Artusi


Vai a: aggiornamenti, valutazioni, schede, indirizzi e riferimenti dell'articolo

Pizzeria Covo dei Bravi 2020 01Antonio Guddo, Daniela Ballarò e Marco TrentacostePizza buona WEB
o APP ANDROID

Lo scorso 14 Ottobre 2020, durante la mia visita presso la Pizzeria Covo dei Bravi di Palermo, tutto potevo immaginarmi tranne che di ritrovarmi tra due dinastie di chef e pizzaioli, infatti vi ho incontrato Antonio Guddo, cugino dell'omonimo Rosario, noto per i suoi trascorsi al Gourmand's, raffinato locale molto in auge negli anni 70 del secolo scorso, con il quale Antonio iniziò i primi passi addirittura a 12 anni. La famiglia dei Guddo è costellata da cucine, attività che si è sempre svolta in quella famiglia, fino ad arrivare alla giovane Ivana, orientata al Cake Design ed alla pasticceria artistica. Antonio dopo l'esperienza al Gourmand's ha lavorato per le catene alberghiere più importanti, fino a quando esattamente 4 anni fa, spinto dalla nipote Daniela Ballarò, ha preso in gestione con lei il Covo dei Bravi. Sin da subito come pizzaiolo è stato scelto Marco Trentacoste, anche lui con pizzaioli in famiglia e figlio d'arte, legato ad Antonio da un vincolo di parentela acquisita. Anche Marco ha toccato il suo primo impasto all'età di 12 anni nella pizzeria del padre, ma pur conoscendo la tecnica della maturazione ha voluto frequentare la Scuola Maestri Pizzaioli Professional di Palermo per perfezionarsi ulteriormente. 

 

Il parere dell'enogastronomo (Maurizio Artusi)

Pizzeria Covo dei Bravi 2020 02La margherita di Marco TrentacosteDella margherita di Marco Trentacoste mi ha sicuramente colpito la quantità di farine integrali che contiene, pari a circa il 45%, mentre il resto è composto da una Tipo 1 proteica, quindi un prodotto con indice glicemico complessivo abbastanza basso essendo tutto molito a pietra, sul fronte del lievito invece è il lievito madre con il solito starter di lievito di birra che ha aiutato molto l'alveolatura del cornicione. Insieme all'ottimo classico, l'offerta è completata da altri sei impasti, tutti i dettagli li troverete nel video pubblicato qui di seguito in cui ho assaggiato la pizza in questione insieme ad un tesissimo ed emozionato Marco Trentacoste.

 

Conclusioni

Pizzeria Covo dei Bravi 2020 03Gli ambienti interni del Covo dei BraviTra i tanti ambienti moderni recensiti negli ultimi mesi, quello più rustico del Covo dei Bravi è in perfetta sintonia con gli impasti ad alto contenuto di crusca, ricchi anch'essi di "legno" e luci soffuse. Il menu offre 52 pizze, dalla margherita da 6 Euro fino alla più costosa da 18, ma c'è da dire che già all'l'impasto base, considerando le farine impiegate, si potrebbero aggiungere 1-1,5 Euro, comunque il mio conto è stato il seguente: 

1 margherita: 6,00 Euro
1 minerale 1 Lt: 2,00 Euro 
1 coperto: 1,50 Euro

Quindi, se fossimo stati in due, avrei pagato 17 Euro, con un ottimo rapporto qualità prezzo grazie all'impasto. Sul fronte birre artigianali invece arrivano le note dolenti poichè non c'è nessuna offerta, ma Antonio Guddo sa bene che prima o poi ci dovrà pensare colmando la mancanza in futuro, magari iniziando a far conoscere il prodotto ai cuoi clienti tramite un "Abbirriamo"! Pertanto, considerando l'eccezionale impasto e la professionalità dello staff, assegno 4 "artusini" alla Pizzeria Covo dei Bravi.

Le magliette di Maurizio Artusi sono a cura del Ricamificio La Nuvola di Palermo

 

E Adesso? Che ci bevi sulla pizza? Spero una buona birra artigianale siciliana, conoscile meglio grazie alla prima e unica "Guida alle birre artigianali di Sicilia": una dettagliato manualetto di ben 240 pagine utile sia ai consumatori neofiti o curiosi del settore che ai ristoratori alla ricerca di un catalogo con il quale creare la propria offerta.

 

 2020-10-14 Pizzeria Covo dei Bravi
ALBUM E DOWNLOAD FOTO

 



Valutazione CucinArtusi.it in "artusini":




Schede e indirizzi utili:


Tags:

 

Su questo sito web si può liberamente leggere
e spero che possiate anche imparare qualcosa di nuovo,
ma una cosa vi raccomando: non rubate materiali e idee,
non rubate per rispetto del lavoro altrui,
non rubate perchè perdereste l'onestà,
non rubate perchè diventereste dei ladri,
non rubate perchè i furti non si possono nascondere a lungo,
non rubate perchè tanto non riuscirete mai a copiare l'originale,
non rubate perchè ciò non indica mai furbizia, ma tanta inettitudine
e chi ruba anche una sola volta sarà ladro e inetto per sempre.
-------
Il materiale presente all'interno di questo sito è frutto originale
del suo autore ed è quindi protetto da copyright.
E' vietata la copia, anche parziale, senza esplicita autorizzazione di CucinArtusi.it.
Tutte le valutazioni espresse nel sito sono da considerarsi
libere opinioni dell'autore delle stesse.

Licenza Creative Commons
CucinArtusi.it by Maurizio Artusi is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License.

 

Cerca produttori